Una settimana ricca di emozioni, giri dal veterinario e attacchi

Io che scrivo il diario dell'emicrania

“Caro” Diario, questa è stata una settimana densa di emozioni, di visite dal veterinario e, immancabilmente visto il tempo, di attacchi. Lo stress si è fatto sentire prepotente, così come le difficoltà dovute al maltempo. Però, e questa è la cosa migliore, il weekend si è chiuso in positività. Ho sbattuto la porta in faccia ad un aprile che proprio non mi è piaciuto per dare il benvenuto ad un maggio che si spera di gran lunga migliore.

Lunedì: veterinario – parte 1

La mattina è iniziata con la consueta sveglia alle 6, yoga, meditazione e poi la mia routine si è interrotta. Prima di mettermi mezzora a scrivere mi prende sempre una tazza di caffè. Ecco, oggi stavo per farlo ma poi mi sono ricordata che all 8.15 avevo gli esami del sangue. Traggggedia! Fino all 8.30 circa non ho potuto fare colazione e la cosa per me è una tragedia perché, oltre a mostrarmi al mondo decisamente rincoglionita, di solito mi scatena attacchi. 

Sono una di quelle per cui il caffè mattutino è fondamentale. Potrei arrivare a tignare come i bambini se mi venisse tolto spesso. Oggi però, non so nemmeno per quale miracolo visto che il tempo è stato super variabile, la Bestia mi ha graziato. Passare indenne da questa prova è stato come fare bingo!

Evidentemente la mia fortuna si è esaurita tutta lì perché al pomeriggio, quando ho portato Elio alla consueta visita dal veterinario, mi hanno detto che ha un ingrossamento in un testicolo e mercoledì dovremo fare un eco di controllo. Era già successo con Pongo, il mio cane precedente, quindi so come funziona e che probabilmente si risolverà con un interventino. Però ovviamente la cosa mi agita, e non poco.

Martedì: autunno

L’umore di oggi è pari al clima. Autunnale. 

Avrei dovuto gioire del primo caffè preso al tavolino del bar, invece ho solo pensato che mi stavo congelando e che avrei preferito quello della macchinetta dell’ufficio. Certo la compagnia era ottima perché i miei sono passati dove lavoro, ma avrei tanto preferito il locale interno o almeno che ci fosse stata una stufa a pellet accanto a me!

Nonostante il tempo orrido, l’umido, l’umore plumbeo e lo stress del ritrovato traffico anche oggi la Bestia è stata lontana da me. Un vero miracolo. Per compensare come minimo ora mi aspetto l’invasione delle cavallette.

Mercoledì: veterinario – parte 2

emicrania forte
Nei blog non si dovrebbero mettere foto brutte. Ma se vuoi descrivere un attacco forte questa è la realtà che devi mostrare

Questa mattina ho aperto gli occhi ed erano le 5, ed indovina Diario? Mi pulsavano occhio e tempia sinistra! Che gioia. L’esperienza insegna che sul comodino ci vuole sempre un difmetre (che i triptani in questi casi non funzionano mai su di me) e la fascia per stringermi la testa. Quando alle 6.40 si è alzato Simo ho ottenuto anche l’ausilio del ghiaccio. Verso le 8 ho iniziato a riprendermi ma solo alle 10 stavo davvero bene. Ergo oggi niente lavoro.

Una volta rianimata ho comunque fatto il mio yoga mattutino per sciogliermi e vedere di far scorrere un po’ di energia in me. E ti dirò, ha funzionato. Dopo stavo meglio e il resto della giornata l’ho passato facendo upgrade al blog, lavoretti vari e del pane. Alle 19 poi avevo la visita dal veterinario. Un po’ di ansia mentre andavo in là mi è venuta, mi sembrava di andare a fare un esame! Elio ha rogliato tutta la visita dimenandosi come un leone. No Diario, non lo stavano malamente squartando. Gli hanno solo rasato i testicoli e fatto l’ecografia…ma a lui le imposizioni non piacciono. Il risultato è che dovremo farne un’altra tra un mesetto circa, al momento non c’è ancora nulla di visibile ma i segnali dicono che si sta formando. Ma noi terremo botta!

Giovedì: maltempo molesto

Anche sta mattina mi sono svegliata e dopo mezzo’ora scarsa è partito un attacco. Era lieve e quindi sono riuscita ad andare a lavoro, però la testa ha ronzato per metà mattina. E come darle torto? Il clima è pazzo e ogni giorno ci svegliamo in una stagione diversa. Oggi è quasi inverno, con l’aria fredda e le nuvole grigio chiaro. C’era quella luce fastidiosa che da noia a chi non soffre di emicrania, figuriamoci a me!

Nota positiva? Sono arrivati gli esiti degli esami del sangue e, a parte 2 punti di troppo nel colesterolo, sono perfetti! Ergo, posso richiedere un nuovo giro di monoclonali! Anche perché ridendo e scherzando smesse le punture sono tornata a 11 attacchi al mese di media… Ok, prima di media ne avevo 15/18, ma con le punture vado a 6. E c’è una bella differenza!

Venerdì: ho scoperto di essere introversa

Oggi a lavoro mi è stata data la valutazione annuale. Tutto molto bene, positivo, il solito insomma. Però mi ha lasciata perplessa una cosa. Secondo la capa che ho quest’anno sono una persona introversa che vive nel suo mondo…Visto che la mia voglia di comunicare e relazionarmi è tale da aver aperto un blog qualcosa mi lascia perplessa. E parafrasando la mia collega Viviana “E’ che non si può parlare con tutti”. Che poi, riflettendoci, forse un po’ che sto nel mio mondo è vero. Basti pensare che ho accusato molto meno di tanta gente l’isolamento di un anno di pandemia e il non poter uscire a “fare cose”. Ho incredibili nuovi spunti di riflessione sulla mia esistenza. Almeno oggi la Bestia è a cuccia così il mio cervello può rifletterci con calma!

Sabato: tutti al mare

tutti al mare
io provo a fare le foto serie per il blog ma lui mi boicotta!

Nonostante il vento, le nubi e la minaccia di pioggia oggi ci siamo fatti una fantastica giornata al mare! La scusa ufficiale era festeggiare il primo compleanno di Elisa, la bimba della mia amica Monica, ma in realtà c’era tanta voglia di vedersi, chiacchierare e mangiare fuori!

Ma quanto è buono il fritto di pesce? Ma soprattutto, quant’è bello star seduti con un calice di vino mentre qualcuno cucina per te (e non ti tocca nemmeno lavare i piatti)? Mi son quasi commossa. Per chiudere in bellezza prima di lasciare la Romagna ci siamo fatti una scorta di cappelletti e piade. Che le mie sono buone…ma quelle originali han sempre qualcosa in più!

Il vero miracolo è stato però che nonostante l’aria e il maltempo sono arrivata sana fino a sera! Yuppy! 

Domenica: vintage love

new lookLa sveglia oggi me l’ha data la Bestia. Alle 5.30, come l’altro giorno, ha deciso di venire a rompere le scatole. Fortunatamente questa volta in 3 ore ( e un difmetre) si è sedata. Così ho potuto prepararmi per andare alle 10 alla fiera del vintage insieme a Martina. Al Vinokilo i vestiti si comprano, appunto, al chilo.. e visto che avevo speso pochissimo per i due nuovi acquisti ho pensato bene di innamorarmi di un nuovo paio di occhiali Persol vintage favolosi. Ovviamente erano tra i più cari del banchetto. A mia discolpa posso solo dire che avevo già intenzione di cambiare occhiali, che i ragazzi di Tredicesimosecolo sono stati carinissimi e che per consolarmi dall’emicrania di sta settimana avevo bisogno di tante coccole…. E potrei andare avanti. Lo sai.

Dopo gli acquisti siamo andate a spasso per Bologna e poi a mangiare da Maretti in via Leopardi. Per la prima volta ho mangiato all’aperto senza bisogno del giubbotto e 362 sciarpe… una gioia immensa! Anche se era partita con il piede sbagliato alla fine è stata davvero una giornata super favolosa!

 

Ecco, la settimana si è chiusa con un altro Emicrania 3 Giulia 4. Purtroppo però questi 3 attacchi sono stati abbastanza pesanti e mi hanno obbligato a ricorrere al difmetre più spesso di quanto avrei voluto. Aprile si è chiuso con ben 14 attacchi… un ritorno ai fasti di una volta che proprio non ci tenevo a rivedere. Maggio non ha esordito nel migliore dei modi ma ehi, c’è tutto il tempo per riprendersi. E poi, se il bel tempo regge e imparo a fare qualche oooohhhmmmm meditativo in più sono certa che il Ben di Testa sia alla mia portata.

 

Se ti piacciono i miei diari e i miei articoli iscriviti alla newsletter di ATuttaTesta. Rimarrai sempre aggiornato e saprai tutte le novità della lotta alla Bestia in anteprima. Insieme so che raggiungere il Ben di Testa sarà più facile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *