Io che scrivo il diario dell'emicrania
"Caro" Diario

Un compleanno senza emicrania

“Caro” Diario questa è stata la settimana del mio compleanno. Ci tenevo molto a passarla in serenità, perchè sto invecchiando e con l’età il bisogno di relax aumenta 😀 Sono stata accontentata? Quasi al 100%!

Lunedì: non è blue monday

Oggi era il fantomatico blue monday, il giorno più triste dell’anno. O così dicono. In realtà io mi son svegliata insolitamente allegra. Certo, il buio mattutino e il freddo non invogliavano ad uscire, ma a differenza di molti giorni all’ultimo periodo sono andata a lavoro con slancio. Sarà che tra poco compio gli anni e sto diventando super saggia? Fatto sta che la giornata è stata serena e positiva. Direi proprio che mi serviva iniziare col piede giusto!

Martedì: peggio di robocop

Se la settimana scorsa finito fitboxe-funzionale mi sentivo tipo robocop, oggi direi che sono arrivata al livello Frankestain! Dopo l’allenamento di oggi secondo me per risorgere mi servirà un aiuto grosso, oppure tanti pezzi di ricambio! La cosa positiva è che almeno scarico un po’, se no col solo tran tran casa lavoro c’è da impazzire! E, soprattutto, così non mi viene da buttarmi sul cibo in modo compulsivo. Come ho detto, finite le feste si torna a fare la brava e non posso consolarmi con dolcetti ogni volta che qualcosa non va.

Mercoledì: costolone giganti

costolette da mezzo metroAvevamo detto fare i bravi col cibo vero? Temo di aver mentito a me stessa, e anche a te Diario. Sta sera Simone è rientrato dalla spesa con mezzo metro di costoline! Ed anche un blocco di pancetta e uno di guanciale. Domani sta in ferie per grigliate lentamente tutto e portarlo poi a cena dai suoi. Inoltre preparerà la Pavlova come dolce… posso io resistere davanti a tutto ciò? La risposta è indubbiamente scontata temo. In più oggi grandi soddisfazioni. Per il mio progetto di collaborazione con Crisinta di NoPanic_Project ho imparato a fare le storie su instagram! Ok, non sono ancora brava. E si, dovrebbe essere una skill ormai assodata nel 2021.. ma per me certe cose sono ancora un grandissimo MUMBLE!

Giovedì: la cena di compleanno di Carlotta

pane cotto dentro le creusetLa giornata di oggi a lavoro è stata abbastanza leggera, tanto che stavo quasi per bearmi di una settimana a basso contenuto di stress! Ridurre il trigger dello stress per me è molto importante, la maggioranza dei miei attacchi avviene infatti dopo una lunga giornata di impegni e casini vari. Per questo sono felice se riesco a passare un buon periodo di calma anche a lavoro. Ovviamente questo non mi ha tenuto al riparo dal mio secondo trigger principale: il meteo! Dopo giorni di freddo secco oggi è arrivata la nebbia e l’umido. Ci si bagnava anche solo a pensare di uscire. Così inevitabilmente verso le 15.45 mi sono ritrovata con l’occhio destro pulsante! Maledetto. Sono dovuta scappare da lavoro prima che la cosa peggiorasse, anche perché dovevo ancora finire di preparare il pane per sta sera per il compleanno di Carlotta, la mamma di Simo. La Bestia mi ha tormentato per circa due ore ma fortunatamente non era troppo aggressiva. Così sono riuscita a fare quello che è, secondo me, il mio miglior pane di sempre e passare una serata piacevole. Ed ho anche mangiato un po’ di Pavlova senza rimorsi, tanto l’emicrania l’avevo già avuta, ormai la “X” sul diario era segnata!

Venerdì: soddisfazioni

pianta grassaInaspettatamente questa mattina diversi miei clienti mi hanno contattato per farmi gli auguri di compleanno. Il giorno vero è domani, ma come mi ha ricordato Franco “Tu domani non lavori per cui io ti chiamo oggi”. La signora Anna poi mi ha portato le sfrappole fatte da lei e Armanda una piantina grassa stupenda. Le sfrappole le ho condivise a pranzo coi colleghi ma la piantina penso la porterò a breve a casa da Simo, è troppo bella perché perisca sotto le mie non-cure!
Un momento di devastante ilarità poi l’ho vissuto con il signor Luciano (82 anni) a cui nel mezzo del colloquio è partito il telefono con la suoneria di “Capo pattuglia chiama Corvo” da Rambo. Sono scoppiata a ridere ed ha insistito per attivare i reciproci bluetooth per inviarmi la suoneria. Idolo.
Giornate come questa mi riempiono di soddisfazione e commozione. A volte il lavoro è sfiancante, ma porta anche gioie (non solo il 27!).

Sabato: il mio compleanno

torta sacher di compleanno
spegnere le candeline senza soffiare sulla torta è stato complesso 😀

Sta mattina siamo andati a fare colazione da Impero e poi un giro in centro. Ho fatto shopping dopo secoli in Piazzola e sfruttato i saldi nei negozi per la casa. Il tutto in una Bologna non affollata ma nemmeno desertica come mi aspettavo in un giorno arancione per DPCM e grigio per clima. Mi sono sentita felice di poter saltellare per il centro qua e là. Per quanto ami stare in casa e abbia tantissimi hobby sedentari mi mancava tanto il centro!
La cosa però che oggi mi ha reso più felice di tutto è festeggiare con la mia famiglia riunita al completo. Certo, distanza e mascherina sempre tra i piedi, però almeno eravamo tutti assieme a goderci i manicaretti dei miei e la super sacher di compleanno che fa mia mamma. Si, io non dovrei mangiare cioccolato MA la sacher è il mio dolce preferito e la torta di compleanno di famiglia da che ho memoria. Fare il bis è stato inevitabile. Per un millisecondo ho pensato che forse poteva farmi venire un attacco, ma poi ho detto amen, almeno avrò goduto prima!

Domenica: i festeggiamenti di compleanno continuano

Mi sono svegliata alle 10.45! Ho dormito di filato per 10 ore… non pensavo fosse possibile. Anche perché non ero andata a letto chissà a che ora! Quando (raramente) capitano queste cose mi sveglio col terrore che l’eccesso di sonno porti ad un attacco, poi però mi dico che se non mi sono svegliata per nulla fino a quell’istante forse il mio organismo ne aveva bisogno! Forse..
Durante la giornata ho sistemato la newsletter di ATuttaTesta (ora funziona tutto bene! yuppy!) e fatto alcuni corsi. Tutto per restare lontana dalla cucina il più possibile perché Simo mi stava preparando la cena di compleanno bis. Visto che non mi può portare a cena fuori si è esibito in una prestazione da vero chef! Sono davvero fortunata.

 

Insomma Diario è stata proprio una bella settimana. Coronata da un Emicrania 1 Giulia 6 che fa bene allo spirito e ben sperare in un prosieguo di giorni di benessere. Io sono fiduciosa.

 

Se ti piacciono i miei diari e i miei articoli iscriviti alla newsletter di ATuttaTesta. Rimarrai sempre aggiornato e saprai tutte le novità della lotta alla Bestia in anteprima. Insieme so che raggiungere il Ben di Testa sarà più facile!